Le Manzane consegna un assegno di 13.980 euro a Giusy Versace per la sua onlus

Scritto da il 24 maggio 2018 alle 15:21

(comunicato stampa)

Devoluto il ricavato della vendemmia solidale 2017 a “Disabili No Limits” , l’azienda di San Pietro di Feletto ha anche presentato l’edizione 2018 a favore dell’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus. Sammy: «I fondi serviranno a finanziare la ricerca sulla mia malattia»

San Pietro di Felett«Da grande voglio fare il ricercatore». Così Sammy Basso, ieri sera alla cantina Le Manzane (TV), durante la serata di presentazione della vendemmia solidale 2018 e la consegna alla presidente della onlus Disabili No Limits, Giusy Versace, di un assegno di 13.980 euro, frutto della festa della raccolta dell’uva 2017. Il titolare dell’azienda di San Pietro di Feletto, Ernesto Balbinot, ha annunciato che il ricavato della prossima edizione della vendemmia solidale che si svolgerà domenica 9 settembre sarà devoluto all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus: servirà proprio a finanziare la ricerca sulla sindrome da invecchiamento precoce, la malattia genetica rarissima che ha colpito Sammy Basso.

Presenti tra le autorità il sindaco di San Pietro di Feletto, Loris Dalto, l’assessore all’ambiente di Conegliano, Claudio Toppan, il sindaco di Ponte di Piave, Paola Roma, con gli assessori Stefania Moro e Stefano Picco.

La presidente della onlus Disabili No Limits, Giusy Versace, ha anticipato che i fondi della vendemmia solidale 2017 «saranno impiegati per acquistare ausili sportivi da donare a persone disabili».

Giusy Versace ha perso entrambe le gambe in un incidente automobilistico avvenuto sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria il 22 agosto 2005. Atleta paraolimpica e conduttrice televisiva italiana, è stata eletta da poco alla Camera dei Deputati. Nel 2011 ha fondato la onlus Disabili No Limits allo scopo di portare lo sport e la sua energia nella vita di tanti disabili promuovendolo come terapia e come nuova opportunità di vita.

«Siamo tutti molto entusiasti per la grande attenzione e sensibilità che tutta la famiglia de Le Manzane ha manifestato – ha detto la presidente di Disabili No Limits -. Trovare aziende così generose non è comune. Siamo felici della loro amicizia e speriamo di essere presenti alle prossime vendemmie per sostenere anche le loro future iniziative».

Ospite della serata, oltre a Giusy Versace, Sammy Basso: «Due persone straordinarie – ha dichiarato titolare della cantina Le Manzane, Ernesto Balbinot – che stanno dedicando la propria vita ad abbattere le barriere della disabilità non solo per loro stessi, ma anche per gli altri, con una forza e una positività incredibili. Un esempio per tutti noi».

Ad accompagnare Sammy il presidente degli XI di Marca, capitan Marco Varisco.

Sammy ha spiegato i progressi che sono stati fatti in questi anni sulla progeria, una malattia rarissima: secondo le stime i casi sono solo 150 in tutto il mondo. Nel 2003 è stato scoperto il gene che provoca la progeria e poco dopo un farmaco per rallentarne il decorso. Nell’ottobre 2005 è nata, per sua volontà, l’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus. Sammy è stato protagonista di un viaggio negli Usa, lungo la Route 66, documentato in un libro, “Il viaggio di Sammy”, e in alcuni episodi del canale Sky Nat Geo People. Iscritto alla facoltà di Scienze Naturali con indirizzo biologico molecolare, vuole approfondire, conclusi gli studi, la ricerca proprio sulla progeria.

I partner e gli sponsor che hanno condiviso gli obiettivi benefici della vendemmia solidale 2017 sono: Antenna 3, Arti Grafiche Conegliano, Banca Della Marca, Dersut Caffe’, Dolomiti.it Le più Belle Montagne del Mondo, Foto Francesco Galifi, Generalvetri, Greencork tappi, Icas per le gabbiette fermatappi, Ideeuropee Communication in action, Polisportiva Valcervano, Ristorante Relais Ca’ del Poggio, Rotas per le etichette e S’Paul n’ Co. Design. L’iniziativa è stata patrocinata dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso e dai Comuni di San Pietro di Feletto, Conegliano e Valdobbiadene con il sostegno del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco, dell’associazione di promozione sociale XI di “Marca” e del Club n° 40 Frecce Tricolori Conegliano.